27 novembre 2013

Fare surf su quattro ruote





Si chiama FV2 ed è la visione della mobilità urbana più futuristica che la Toyota presenti salone di Tokyo attualmente in corso. Colpisce la disposizione a rombo delle quattro ruote, soluzione usata sulle concept da qualche carrozziere negli anni '60 e mai giunta in produzione. Trazione elettrica, ça va sans dire, con l'esclusiva possibilità di guida sia seduti, sia stando in piedi, a mo' di acquascooter. Forse per gustarsi meglio delle belle boccate di aria inquinata, aggiungo, ma nelle auto da salone, si sa, conta più la scena che la logica. Alla possibile posizione rialzata si aggiunge la guida che avviene come sui Segway, spostando il peso del corpo; la vettura è priva quindi di un sistema di sterzo convenzionale e per andarci in giro si fa quindi una sorta di ginnastica, chiunque abbia usato una motoslitta lo sa.  La calotta che si apre per accogliere il guidatore è dotata di un sistema di proiezione che mostra i dati registrati dal sistema di infotainment, oltre a quelli meteo, utile per sapere quando è meglio smettere di surfare. Bella, ma un po' blade runner, forse.



Nessun commento:

Posta un commento