4 giugno 2014

La Spyker c'è


La Spyker è quell'azienda danese che voleva acquistare la Saab e che ha nel simbolo un'elica aeronautica, argomento che si ritrova poi un po' in tutti i particolari interni delle sue curatissime auto. Nel 2013 presentò a Ginevra la concept B6 Venator, per valutare la risposta del mercato. Ora la versione Spider va in produzione, dopo il lancio, sempre nel 2013, a Pebble Beach. Nonostante le scarse risorse e la crisi, Spyker ha trovato i capitali per avviare la produzione delle 100 Venator Spider previste, che si possono prenotare acquistando un bond che riporta il numero di telaio della vettura prescelta. Quanto? Beh, la costruzione artigianale e accurata ha il suo prezzo, che pur se un valore definitivo non sia stato fissato, si colloca attorno ai 110.000 euro, mica bruscolini. La linea non mi fa impazzire, con i suoi riferimenti vagamenti Maserati/Aston/Jaguar e una certa disarmonia di linee, ma gli interni sono da Pagani o Bugatti e la vettura è tutta in alluminio, con un V6 di 3.5 litri da 375 CV, un peso di 1.400 kg e un cambio manuale a 6 marce; elettronica al minimo, richiesto invece molto "piede". Un gioiellino per i 100 fortunati.

Nessun commento:

Posta un commento