11 novembre 2015

Una selva di marce

Il numero di rapporti delle trasmissioni automatiche è andato gradatamente aumentando, rendendole sempre più vicine alla variazione continua, con l'obiettivo di ridurre i consumi e migliorare le accelerazioni a parità di potenza. Attualmente si possono ritenere quasi standard i cambi a 8 marce, mentre l'unico a 9, per ora montato su Jeep e Range Rover, ha dato grossi problemi di funzionamento e affidabilità. Si potrebbe concludere quindi che l'aumento di complessità conseguente a quello dei rapporti abbia minato l'affidabilità del dispositivo, costruito peraltro nientemeno che dalla ZF, una dei leader nel campo. Ma non la pensano così alla Honda, dove è stata sviluppata una trasmissione a 10 rapporti destinata ai propri motori V6 che sarà disponibile dal 2017. Il gruppo è realizzato per l'accoppiamento trasversale e impiega ingranaggi planetari; in caso di rapida richiesta di coppia (per esempio sorpassi) può arrivare a scalare anche 4 rapporti alla volta. Honda è famosa per la cura dei propri prodotti; ora si tratta di vedere se i giapponesi siano meglio dei tedeschi.

Nessun commento:

Posta un commento