8 aprile 2016

Una Berlinetta made in Italy per Monaco

Il prossimo 14 aprile apre il salone Top Marques di Monaco (quella attaccata a Montecarlo, per intenderci), manifestazione giunta alla quattordicesima edizione riservata alle auto di lusso con la prerogativa, tanto unica, quanto in stile con le abituali politiche del principato, di poter acquistare direttamente l'auto esposta. Una caratteristica particolarmente interessante per i piccoli costruttori artigianali, come la Effeffe, che porterà al salone la Berlinetta, vettura realizzata completamente a mano e ispirata alle Alfa Romeo degli anni '60. I fratelli Leonardo e Vittorio Frigerio, che sono alla base dell'iniziativa, hanno sviluppato una carrozzeria in pannelli di alluminio sopra un telaio in tubi di acciaio e strutture in honeycomb; le sospensioni anteriori sono a pushrod e quelle posteriori, nella più pura tradizione Alfa, a ponte rigido. Come Alfa è il colore rosso della vettura, che pesa soltanto 800 kg e adotta un motore 2 litri del marchio con cambio a 5 rapporti ravvicinati messi a punto da Carlo Facetti, storico preparatore del Biscione. Una vettura rievocativa, quindi, ma con i giusti attributi per garantire una guida sportiva ricca delle sensazioni che le "accessoriate" moderne non possono più fornire.

Nessun commento:

Posta un commento