17 maggio 2016

Mercedes "perde" l'Airscarf in patria


L'esito di una lunga battaglia legale riguardo l'Airscarf (il sistema che diffonde aria calda nella zona superiore del corpo per poter viaggiare a cielo aperto anche nei climi freddi) tra la Mercedes-Benz e herr Ludwig Schatzinger, inventore e detentore del brevetto del sistema, è stato avverso alla prima. Perciò ora MB deve disattivare il sistema su tutte le sue auto vendute in Germania, pena una multa di 250.000 euro. Le concessionarie hanno quindi avuto indicazioni su come agire per blocccare il funzionamento dell'apparato, anche se sembra assai facile riattivarlo in seguito; in ogni caso il divieto d'impiego dell'Airscarf, limitato peraltro alla sola Germania, scade con il brevetto alla fine del 2016. Con il tipico atteggiamento tetragono dei teutoni, comunque, ci saranno controlli accurati a campione da parte dell'autorità giudiziaria sulle effettive disattivazioni, che potrebbero avvenire non tanto nelle concessionarie quanto sui veicoli stessi; nessun rischio comunque per i clienti, che non saranno in alcun caso ritenuti responsabili di alcunché.

Nessun commento:

Posta un commento