17 ottobre 2016

Lynk & Co, new age di Geely


Che la Cina corresse lo sappiamo da tempo. Ma ogni nuovo evento rimarca quanto a est si vada forte non solo sulle consuete strade dello sviluppo all'orientale, ma pure sul filone più tipicamente occidentale. La Geely è quella grande azienda cinese che ha comprato da Ford la Volvo e con grandi iniezioni di capitale (circa un miliardo di euro) l'ha riportata alla ribalta in termini di stile e tecnologia. La contrazione del mercato interno l'ha però messa sul chi vive; così il management ha deciso di iniziare a monetizzare l'investimento europeo, estendendo la piattaforma CMA sviluppata per le vetture nordiche a un nuovo brand che sarà lanciato il prossimo 20 ottobre, denominato Lynk & Co. La berlina e il Suv di prima produzione dovrebbero debuttare in una collocazione media sul mercato, riempiendo così lo spazio tra il top di gamma, Volvo, e la prima motorizzazione Geely. Il sito (http://www.lynkco.com/) rimanda a un concetto piuttosto rarefatto di una scelta vicina ai criteri americani e in effetti il nuovo marchio dovrà opporsi proprio alle importazioni dagli States di marchi come Buick. Ma è il segno di una grande vitalità, che potrebbe veder espandere anche dalle nostre parti alternative nel segmento di maggior competizione tra i produttori.

Nessun commento:

Posta un commento