23 marzo 2017

Il y a du temps



Una Fiat davvero tosta. Possibile? Sì, certo ma occorre andare parecchio indietro nel tempo, fino al 1911 per la precisione. Quando il marchio (allora) italiano per battere il record di velocità su terra realizzò due S76, l'unica sopravvissuta delle quali risiede oggi in UK, a Bristol. E in occasione del Festival of Speed di Goodwood. il suo proprietario, Duncan Pittaway, ha deciso di coprire le 150 miglia (circa 241 km) da casa sua al circuito viaggiando su strada con la bestia, soprannome della vitaminizzata vettura. 300 cavalli ottenuti da un mostruoso 4 cilindri in linea di 28.500 cm3, con un'erogazione di coppia talmente robusta anche a bassissimo regime da poter tenere medie autostradali con il propulsore che ronza tra i 300 e i 400 giri; a 1.000 giri sono 206 km/h, un velocità da brivido con quelle gommine e l'assetto alto e traballante, pert di più con un mezzo che di andare piano non vuole proprio saperne. Senza contare le catinate di benzina necessarie per compiere il tragitto, visto che la bestia fa in media circa 500 m con un litro. Per levarsi questo sfizio Duncan ha lavorato dieci anni al restauro e oggi possiede l'unica S76 esistente e marciante, una grande soddisfazione per veri (e ricchi) appassionati. Guardate il video.

Nessun commento:

Posta un commento