28 aprile 2017

Easy deactivation con Delphi-Tula



Di deattivazione dei cilindri si parla già da tempo ed è una tecnologia impiegata soprattutto sui pluricilindrici per ridurre consumi ed emissioni. Recentemente però anche motori a 4 o 3 cilindri hanno acquisito lo stesso know how e il nuovo sistema brevettato da Delphi in collaborazione con Tula entra deciso nel settore con un plus, perché consente un controllo puntuale della combustione in ciascun cilindro, decidendo instante per istante se consentire il firing o meno a seconda dell'andamento della coppia erogata e di quella richiesta. Il dispositivo, che è previsto per il funzionamento con i soli motori a benzina, è anche in grado di ridurre rumore e vibrazioni grazie alle accensioni selettive, mentre il risparmio in termini di consumo può raggiungere il 20% rispetto a un motore con azionamento delle valvole tradizionale. Altro vantaggio, la forte riduzione delle vibrazioni torsionali sull'albero e la capacità di funzionamento fino al regime di 3.500 giri. Il sistema Delphi-Tula si basa su un azionamento elettromagnetico che viene interposto tra l'asse a camme e un bilancere a dito specifico ed è strutturato per consentirne la facile implementazione in qualunque ciclo produttivo, rendendo così di fatto la deattivazione accessibile anche a prodotti con livello di prezzo medio-basso. Sarà interessante vedere se il sistema avrà successo e ho la personale curiosità di vederlo in funzione, pèrché sono curioso di sentire che rumore fa un motore con i cilindri che funzionano random.

Nessun commento:

Posta un commento