14 marzo 2018

E vedere l'effetto che fa





"Si potrebbe andare allo zoo comunale", cantava Iannacci, e se per andarci usi un taxi autonomo Waymo probabilmente ci arriverai dormendo, suggerisce il video diffuso dalla società in occasione di uno speech del ceo John Krafcik. Le riprese sono state fatte in Arizona, ove Waymo ha avuto il benestare governativo per il primo servizio di auto pubbliche a guida autonoma, effettuato con le Chrysler Pacifica opportunamente attrezzate. A vedere il filmato, quindi, pare che l'effetto predominante sia di un notevole rilassamento per alcuni e di grande divertimento per altri, ma in ogni caso il viaggio si tramuta in una sorta di space in time che puoi occupare come preferisci invece di stressarti nel traffico. Due considerazioni. Pare che il traffico di Phoenix sia del tutto diverso da quello di Los Angeles o New York e abbastanza letargico. La tranquillità degli occupanti è quindi tutta da rivedere se attorno a loro sfrecciano taxi indemoniati e furgoni che corrono a fare consegne; ma concedo il beneficio del dubbio. Il fatto che ci si sia ridotti a dover approfittare di una corsa in taxi per avere un attimo di tranquillità la dice lunga sul livello di paranoia raggiunto nella nostra società, ma ho il sospetto che, una volta fatta l'abitudine al servizio autonomo, anche l'abitacolo dell'auto si tramuterà in una sorta di ufficio in sede staccata; no buono. In ogni caso le auto self driving sono ormai una realtà che presto vedrà una notevole diffusione a meno di evidenti défaillance che potrebbe sorgere, cone dicevo, nel traffico congestionato. Magari ci potrebbero aggiungere pure un taxi driver robotico come quello su Marte in Total Recall, sperando non trovi poi nessuno che gli fa fare una brutta fine come Quaid/Schwarzenegger.

Nessun commento:

Posta un commento