20 febbraio 2014

FR-S, a rischio l'evoluzione

Il progetto della Toyota GT-86 è nato con l'intento di offrire una sportiva leggera, divertente e con i giusti attributi (leggi trazione posteriore), capace di divertire. L'auto è stata declinata in altre due versioni, quella con il marchio Subaru, la BRZ, e quella per la Toyota Usa, venduta sotto il brand Scion con il nome FR-S. E proprio dal mercato yankee si aspettavano i migliori riscontri, che però non sono arrivati. Anzi, le vendite vanno così male che i mancati introiti mettono in  forse gli upgrading previsti per la vettura, come la versione spider e quella con un motore più potente. Le considerazioni sul quasi flop, che si riscontra un po' su tutti i mercati, partono dal prezzo (in Usa 25.000 $, come al solito i più scemi siamo noi in Europa, dove parte da 30.000 €), che il mercato si sarebbe aspettato più basso, per giungere a bocciare il concetto ispiratore, quello di una vettura per i giovani, i quali dalle nostre parti sono alle prese con problemi ben più grandi dell'acquisto di un'auto per divertirsi e che in Usa si sono semplicemente disaffezionati alle auto, prefendogli altri testimonial dello status, come quelli tecnologici. Non aspettiamoci troppo per il futuro di questa coupè, dunque.

Nessun commento:

Posta un commento