2 settembre 2014

Honda risparmia ma vende poco

Da un po' di tempo Honda si è concentrata sul puro guadagno, leggi investe meno nel rinnovo dei modelli e seleziona i mercati secondo il ricavo specifico; per fare un esempio l'Europa non è considerata redditizia e questo distacco si vede dalla scarsa presenza delle Honda sul "nostro" suolo. Per carità, sono scelte, così come quella di investire nel settore dei tagliaerba, che pare consentano forti introiti, ma  con un passato come quello del marchio, magari servirebbe un po' di brio anche nel "vecchio" settore delle automobili. Così accade che la nuova TLX, presentata negli Usa sotto il marchio Acura e che sostituisce tanto la TSX che la TL, è praticamente identica al modello precedente, lasciando così poco margine all'acquisto da parte di chi vuole proprio un rinnovo. E non è che i dati commerciali yankee siano il massimo: fino a una decina di anni fa Honda vendeva complessivamente sul mercato Usa più di 100.000 auto; oggi non arriva a 16.000. Forse sarebbe il caso che il marchio riprendesse in mano il suo destino e tirasse fuori il denaro necessario a mettere in campo una produzione all'altezza del proprio nome. Qui da noi c'è ancora qualcuno che ha nostalgia delle Civic: ma di quelle che erano al top della tecnologia.

Nessun commento:

Posta un commento